• alt text

La Mappa

Immaginatevi la forma di un paese che conoscete poco. Personalmente mi viene in mente l'Australia: ne ricordo vagamente forma e posizione, ma se mi venisse chiesto di parlare della sua morfologia, della popolazione, di clima, arte, tradizioni.. Brancolerei nel buio! Per fortuna ho a disposizione parecchi mezzi per conoscere meglio questo splendido paese, e con un po' di pazienza posso approfondire quanto più mi interessa.

Il rapporto che la maggior parte di noi ha col proprio corpo è esattamente questo: una superficiale conoscenza che ci serve soltanto per svolgere azioni semplici e automatiche.

Vi faccio qualche esempio:
  • Conoscete, almeno a grandi linee, il numero e la posizione dei nei sulla vostra schiena? Non siamo abituati a considerare la parte posteriore del nostro corpo, semplicemente perché non la vediamo!
  • Se sentite una fitta nel ventre, avete idea di che organo stia chiedendo aiuto? Sapete che lo Yoga è una delle poche discipline che massaggia il nostro corpo da dentro?
  • Un dolore improvviso. Cosa l'ha provocato? Prendiamo medicine per i sintomi, raramente curiamo le cause.
Dobbiamo sforzarci di approfondire la conoscenza con questo splendido contenitore che è il nostro corpo.
Dobbiamo tracciarne i confini, percepirne chiaramente la materia, i limiti, le potenzialità.
Meditare col Corpo significa disegnare gradualmente una MAPPA che ci aiuti a conoscerlo fino alle profondità più recondite.