Mi chiamo Francesca Miele e sono nata a Milano il 18 novembre 1974.
Ho sempre vissuto nella mia città natale, zona sud-ovest, che amo profondamente.
Mia mamma è nata a Milano e mio papà a Lucca, ma le radici delle mie famiglie d’origine risiedono tra Campania ed Emilia-Romagna, luogo di tanti bellissimi ricordi.

Da bimba amavo moltissimo disegnare per esprimermi attraverso le immagini, e questa è la strada che ho intrapreso poi negli studi superiori: dopo le scuole medie mi sono diplomata al liceo artistico, dopodiché mi sono specializzata in fumetto e illustrazione.
Ho lavorato poi per anni nel campo dell’illustrazione e della grafica.

Amo da sempre gli animali e la natura, nonostante viva prevalentemente in un ambiente urbano che, di certo, non sempre offre molte possibilità concrete per goderne.
Mia mamma mi ha trasmesso la passione per cani e gatti che si sono avvicendati nella mia vita lasciandomi ricordi indelebili e meravigliosi: una vera e propria formazione emotiva.

Con lo sport ho avuto un rapporto altalenante: mi appassionavo ad attività variegate (ginnastica artistica, danza moderna, pattinaggio su ghiaccio, nuoto..) ma poi esaurivo l’entusiasmo in fretta.. fino a che non sono inciampata per caso in una classe di yoga e ne sono rimasta letteralmente folgorata: avevo trovato la mia strada.

Ricordo come fosse ieri quella sera, in zona Buenos Aires: era il 2004 e la mia cara amica Arianna mi invitò a partecipare ad una lezione.
Il mix di competenze dell’insegnante e la mia naturale predisposizione hanno generato una reazione assurda, ancora vivida nella memoria di corpo e mente: avevo la sensazione che i miei organi interni avessero cambiato posizione, ebbra di ossigeno con le vertigini, mi sentivo troppo leggera per rimanere ancorata alla terra e non sono riuscita a cenare! Detto così sembra una brutta esperienza, me ne rendo conto.. ma per me è stata un’epifania, e da allora non ho più smesso di praticare.

Nel 2010 ho deciso di iniziare un percorso di formazione per diventare un’insegnante di yoga; poi ho cominciato la professione nel 2012.
Per i primi anni ho lavorato poche ore a settimana come lavoretto secondario, poi sempre di più finché, ad oggi, ne ho fatto la mia unica occupazione.

Sono consapevole e grata di fare un lavoro bellissimo che mi permette di curare gli altri e me stessa mentre curo gli altri.. è una ruota che gira intorno al mio essere prendendo per mano chi mi concede di essere guidato.
Praticare yoga e insegnarlo è una guarigione continua che nutre e genera benessere condiviso.
Quando pratico e insegno sono felice e tranquilla e cambio ed evolvo ogni giorno a piccoli passi in un viaggio meraviglioso e appagante.


Vuoi conoscere il mio percorso di FORMAZIONE e PRATICA? Vai alla pagina dedicata